La tua area riservata. Per gestire Articoli, Annunci e Commenti
Scritto da Redazione    Martedì 08 Maggio 2012 20:01    Stampa
Il lavoro in Molise? Non se ne parla nemmeno in Consiglio regionale
sottocosta - Politica Molise

CAMPOBASSO _ Purtroppo non è una battuta ma quanto accaduto questa mattina, 8 maggio 2012, in Consiglio regionale. L’assemblea si è riunita proprio per parlare di quel che accade in tutti i settori produttivi, affrontare i problemi delle centinaia di lavoratori che hanno perso o rischiano di perdere la loro occupazione, ma non si è potuto discutere e proporre un bel niente per il vuoto che si presentava al posto del Presidente della Giunta. Un’assenza giustificata con i problemi di salute della moglie, ma a tutti è parso evidente che si trattava, in realtà, di un vuoto di idee e di prospettive.

E’ bene ricordare che la richiesta di convocazione di un Consiglio monotematico che potesse affrontare quello è che senza dubbio è il problema maggiore determinato dalla crisi economica: la perdita di posti di lavoro con conseguenti ripercussioni in termini sociali e di spesa, venne presentata dal consigliere Monaco più di 20 giorni fa e si era creata legittima attesa sugli esiti di questa riunione, anche a giudicare dalle presenze dentro e fuori dell’aula. Invece il presidente Iorio si è sottratto ai suoi impegni istituzionali lasciando l’aula senza alcun interlocutore. Ribadisco tutta la comprensione per le condizioni di salute della signora Iorio ed in questo sono vicino al Presidente, ma come potrei non essere più che solidale con quei mariti, padri, mogli e madri che hanno perso la condizione di lavoratore e lavoratrice e con essa il proprio ruolo sociale e la condizione economica che poteva permettere di costruire un futuro per i loro figli, i nostri giovani?

Il Consiglio è stato rinviato di una settimana, un tempo sufficiente perché il Presidente riesca ad individuare una persona di sua fiducia cui affidare la delega al lavoro. Del resto lui ha già molti, credo troppi, impegni visto che non solo è Presidente della Regione ma anche commissario alla Sanità e alla Ricostruzione, se ci fosse stato almeno l’assessore di riferimento, oggi, il Consiglio si sarebbe potuto svolgere regolarmente. Se le idee e le proposte scarseggiano non certamente lo stesso accade per i “contentini” da elargire ai propri fidi alleati. Una settimana potrebbe non bastare per elaborare una proposta da discutere con i consiglieri, ma è più che sufficiente per assegnare deleghe.

A meno che Michele Iorio non voglia gettare nel baratro tutto il mondo del lavoro, giocando con il futuro dei lavoratori così come sta già facendo con la salute dei molisani e le case dei terremotati. Per concludere forse è maglio lanciare già da ora una proposta: istituire un tavolo permanente che possa esaminare tutte le criticità e possibilità della condizione delle attività economiche in Molise, al quale partecipino anche consiglieri di minoranza e rappresentanti delle parti sociali.

Il consigliere Filippo Monaco

mySocial (condivi l'articolo sul tuo social preferito)
 
myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623

Cronaca

Cronaca Termoli | 23 Maggio 2017

In attesa del cartellone estivo e la “Pezza”...

TERMOLI - Lo scorrere inesorabile del tempo sta portando via anche il mese di Maggio e dell'inizio della stagione estiva ...

Altri Articoli: Cronaca Termoli, Cronaca Campomarino, Cronaca Montenero - Petacciato, Cronaca Tremiti, Cronaca Molise, Cronaca Larino

Sport

Sport Termoli | 15 Maggio 2017

Termoli pallavolo, le ragazze della S1m One volano in serie C

TERMOLI - È serie C per le ragazze della Sim One allenate da Alfredo Mottola ...

Altri Articoli: Sport Termoli, Sport Campomarino, Sport Montenero - Petacciato, Sport Tremiti, Sport Molise, Sport Larino

Turismo

Turismo Larino | 24 Maggio 2017

San Pardo: tre giorni di festa a Larino

Entrano nel vivo i festeggiamenti in onore di San Pardo, Patrono della Città di Larino ...

Altri Articoli: Turismo Termoli, Turismo Campomarino, Turismo Montenero - Petacciato, Turismo Tremiti, Turismo Molise, Turismo Larino